Pareto: Il 20 per cento degli sforzi per ottenere l’80 per cento dei risultati

Per mantenersi in forma non occorrono grandi sacrifici ma semplicemente delle sane abitudini.

Fare esercizio fisico e seguire una dieta equilibrata sono le due regole principali dalle quali partire: ad esse non si può rinunciare in nessun modo per stare bene.

Il cosiddetto Principio di Pareto, o Legge 80/20, ha origini economiche ma può essere facilmente applicato anche all’area del benessere psicofisico. Pareto dice che il solo 20% dei nostri sforzi potrà farci ottenere l’80% dei risultati. Mettendo in pratica piccoli ma preziosi accorgimenti quotidiani potremo difatti ottenere grandi benefici.

Si tratta di minimizzare tutte le risorse fisiche, temporali ed economiche per massimizzare il risultato che si intende raggiungere. Occorre in sostanza puntare sull’efficienza per potenziare la propria produttività e raggiungere livelli di energia più elevati.

Qui di seguito i nostri consigli per selezionare gli sforzi ad alto rendimento.

Regole semplici ma efficaci

Prima regola per stare in forma è evitare la disidratazione. Sembra una banalità ma bere in maniera adeguata è di fondamentale importanza sia per il nostro corpo sia per il nostro cervello.

Il nostro corpo, nello specifico, è composto in gran parte di acqua (tra il 60 e il 65 per cento circa in un adulto) e occorre non scendere al di sotto di certi livelli per mantenere attive tutte le funzioni vitali.

La disidratazione può provocare dei fastidi non indifferenti come farti mangiare più del necessario, vista annebbiata, sbalzi di umore, letargia.

Per stare bene dovreste bere un bicchiere d’acqua appena svegli e almeno uno ogni 2 ore durante il giorno. Durante i pasti inoltre sarebbe bene non bere molto, bevete bensì prima dei pasti perché vi aiuta a sentirvi sazi e quindi a mangiare meno.

Medita

Se mediti per almeno 2 minuti al giorno riscontrerai notevoli benefici sia fisici che mentali: ridurrai lo stress, dormirai meglio, potrai potenziare il funzionamento del tuo sistema immunitario e del tuo sistema cardiovascolare.

La meditazione è in definitiva un toccasana anche per mantenersi in forma, l’importante è farlo con naturalezza evitando che l’attività diventi forzata o poco piacevole. Se abbiamo la sensazione di sprecare il nostro tempo la meditazione potrebbe diventare sgradevole e non donarci più una dovuta sensazione di benessere. In pratica anziché pretendere di meditare 30 minuti concentratevi ogni giorno su una meditazione di pochi minuti (dai 2 ai 5 minuti).

Cos’è la Mindfulness

Una tecnica e una pratica di consapevolezza del proprio essere: “Essere presenti a se stessi nell’hic et nunc. La Mindfulness, che prende spunto dalle discipline orientali, può rivelarsi una valida alleata per il superamento di stati di stress fisico ed emotivo, e non solo. In assenza di stati patologici praticando la mindfulness si vive semplicemente “meglio”. L’individuo si esercita a prestare attenzione momento per momento, in modo intenzionale e senza pronunciare alcun giudizio. In pratica concentrarsi sull’hic et nunc può aiutare ad avere ben chiaro il proprio quadro esperienziale ed esistenziale per comprendere al meglio sensazioni, emozioni, pensieri, parole, azioni e relazioni che ruotano attorno alla nostra vita.

Migliorando tale capacità, attivandovi come delle antenne, potrete valorizzare nel migliore dei modi ciò che di positivo vi offre la vostra quotidianità e, nel contempo, allontanare eventuali sensazioni e pensieri negativi che possono generare malessere emotivo. Quest’ultimo a sua volta si tradurrà in malessere fisico depotenziando il vostro sistema immunitario, provocando dolori reumatici ed articolari, gastrite e colite cronica, dermatiti, disturbi del sonno, e molte altre patologie psicofisiche.

Non dovete subire le esperienze poco piacevoli ma esse vi devono servire per “crescere” e sviluppare ulteriori vostri “punti di forza” che magari non conoscevate o tenevate nascosti. L’esercizio fisico, lo sport, sono dei validi alleati in questo senso. Lo sport, soprattutto una disciplina che vi piace particolarmente, può aiutarvi a tirare fuori il meglio di voi stessi.

Prenditi cura di te e concentrati sul tuo presente

La Mindfulness è un principio di consapevolezza, un’attitudine che si coltiva attraverso un’accurata pratica di meditazione volta a rafforzare la propria percezione di benessere fisico e mentale. Tale pratica, inoltre, stimola la creatività, accresce il bisogno di prendersi cura della propria mente e nel contempo del proprio corpo. In questo contesto si inserisce anche il bisogno percepito di fare attività sportiva.

Tale meccanismo di autoconsapevolezza permette di affinare l’attenzione verso le proprie potenzialità e capacità, rendendo la persona “alleata” e non “nemica” di se stessa. Al bando quindi l’autolesionismo! Praticando la Mindfulness non si può che essere positivi, prendendosi cura di se stessi a partire da una dieta sana e un’attività fisica costante. Dedicarsi allo sport è già di per sé una forma di Mindfulness.

Discipline come il pilates e lo yoga possono di certo facilitare la Mindfulness. La cosa più importante è focalizzare la propria attenzione sul respiro, nello specifico sul movimento dell’addome quando si respira. Tale consapevolezza del respiro si estenderà alla consapevolezza dei pensieri, delle parole, dei sentimenti e delle azioni.

Fai attività fisica la mattina presto

L’attività sportiva è di certo un’ottima alleata del benessere fisico e mentale, se poi l’esercizio fisico viene praticato al mattino presto i benefici sono addirittura maggiori.

Dopo il riposo notturno il nostro fisico risulta più energico e maggiormente predisposto a bruciare il grasso accumulato grazie a più bassi livelli di glucosio nel sangue. All’alba si brucia il 20% di grasso in più come afferma uno studio pubblicato sulla rivista British Journal of Nutrition. Inoltre attiverai il tuo sistema nervoso predisponendo il tuo corpo e la tua mente ad essere attivi durante tutto il giorno. Il metabolismo risulterà accelerato e quindi brucerete meglio anche tutto ciò che mangerete nel corso della giornata, diminuendo così la possibilità di ingrassare.

Aerobica o total body, pump o pesi, bicicletta o spinning, corsa o tapis roulant, yoga e pilates per un ottimo risveglio muscolare e mentale. Iniziare la giornata con l’allenamento significa dare al proprio corpo e alla propria mente la priorità sugli eventi della giornata. In pratica vuol dire valorizzarsi e quindi prendersi cura di se stessi.

Alimentati correttamente

Party in ufficio, abbuffate con gli amici, grigliate e scampagnate nel weekend, aperitivi e cocktail quasi quotidiani, ristoranti, viaggi… sono tutte cose che non favoriscono il mangiare sano.

La parola chiave è “equilibrio”, che non vuol dire rinunciare alla cena con gli amici o al gelato che tanto vi piace. L’ideale è una dieta bilanciata tutti i giorni concedendovi di tanto in tanto dei piccoli stravìzi.

Consumate inoltre quotidianamente frutta, verdura e cereali integrali; date spazio ad una varietà di nutrienti ruotando i cibi e rispettando preferibilmente la stagionalità. Consumate pochi grassi animali e riducete nello specifico i grassi saturi presenti prevalentemente nei formaggi grassi e stagionati, e nella carne rossa. Infine occorre fare attenzione non solo alle calorie giornaliere ma soprattutto alla qualità degli alimenti.

Se svolgete attività sportiva o siete sempre in movimento è fondamentale inoltre reintegrare liquidi e sali minerali, sia attraverso le bevande sia con degli alimenti (se serve con degli integratori), in particolar modo sodio, cloro, potassio e magnesio, tutti indispensabili per il buon recupero. Il sodio è il minerale ‘bruciato’ maggiormente; il potassio in quantità pari al 15% del sodio e il magnesio in quantità pari all’1% del sodio.

Un’alimentazione equilibrata, sia che si pratichi sport sia che non lo si pratichi, è di fondamentale importanza perché assicura maggiore energia, riduce i rischi di malattia e di infortunio. Per di più contribuisce a ridurre la massa grassa e ad aumentare quella magra, e favorisce un sonno ristoratore.

Migliora la qualità del sonno

Predisponete una routine rilassante per le vostre serate. Non fate il carico di stress e di cose da fare prima di andare a dormire, così migliorerete la qualità del vostro riposo notturno rendendo migliori anche le vostre giornate.

Scegliete cosa vi può rilassare di più nei 40-50 minuti prima di andare a dormire: yoga, meditazione, stretching, leggere un libro, fare un bel bagno caldo, condividere del tempo con il partner. Mentre dovreste evitare di: lavorare, utilizzare luci chiare (soprattutto smartphone e computer), giocare ai videogiochi, mangiare troppo.

Sii costante!

Una volta che hai deciso di prenderti cura di te stesso devi continuare a farlo. Devi instaurare delle (sane) abitudini: all’inizio per almeno una settimana poi per due e così via. Alla fine non sentirai più il peso di fare attività fisica (anche la mattina presto), mangiare sano, meditare, praticare la Mindfulness ogni giorno.

Se sarai costante i benefici arriveranno di sicuro e nel giro di un mese, un mese e mezzo, la tua vita risulterà notevolmente migliorata. Ti sentirai più energico/a, sarai più attivo/a in diversi campi della tua vita, il tuo fisico sarà più tonico e la tua mente più plastica ed elastica.

Per concludere possiamo dire che concentrandoci anche solo su attività sportiva, dieta equilibrata e Mindfulness potremo addirittura raggiungere il 100 per cento del nostro benessere fisico e mentale.

Non perdere tempo inizia adesso.

 

Lungotevere club s.s.sd. SRL

Lungotevere degli Artigiani, 16 - 00153 Roma RM

P. IVA 11064591008

Contatti

  • Telefono06 32091632

  • Mobile328 4594846

  • Indirizzo info@lungoteverefitness.it